Alaa Al Aswany, Il Cairo, Egitto (Matteo Pericoli)

Achille Mbembe, uno storico che ha letto Fanon

    Il nome di Achille Mbembe, storico camerunese di lingua francese, non è molto noto in Italia, dove pochi dei suoi libri hanno trovato un editore Postcolonialismo e media, Booklet; Necropolitica, Ombre Corte), e sempre uno piccolo nonostante che nel nostro paese si pubblichi di tutto e di più e in troppi amano fingersi teorici e guru del nuovo secolo e dei suoi dilemmi.…
Leggi tutto →
Carmelo Violi, acrilico

Dall’Io Narciso all’Io esposto

  1  Alla privatizzazione dell’esperienza individuale corrisponde un’estensione del culturale a tutti i livelli dell’agire, sia in termini di influenza della cultura nei processi più intimi della soggettività, sia in termini di gestione “culturale” delle relazioni sociali. Questo particolare assetto della società postmoderna si può spiegare materialisticamente: l’arte – anch’essa inglobata nella macrocategoria del “culturale” – è articolazione propulsiva del capitalismo.…
Leggi tutto →
Joumana Haddad, Jounieh, Libano (Matteo Pericoli)

La sinistra, la partecipazione e De Magistris

  Secondo l’analisi di molti attivisti e giovani politici indaffarati con il processo costituente di Sinistra italiana, la disfatta della sinistra a Milano, Torino e Roma è ascrivibile a un cattivo processo politico.
Napoli, e in misura minore Bologna, invece, sarebbero dei successi per la capacità di mettere in moto dei processi partecipativi, assembleari, orizzontali, aperti alle contaminazioni e quindi positivi, e, dall’esito di De Magistris, vincenti.…
Leggi tutto →
Bruna Ximenes

I poveri a Cuba

  Leonardo Padura Fuentes è uno scrittore, giornalista e sceneggiatore cubano. Dal suo Il romanzo della mia vita (Marco Tropea 2005) sono state tratte le storie e i personaggi alla base della sceneggiatura del film di Laurent Cantet, Ritorno a L’Avana, scritta dai due a quattro mani.
Leggi tutto →
Carmelo Violi, acrilico e collage

Da Irhal al Carcere a colori

  Ramy Essam l’Egitto lo ha lasciato. Non si può neanche dire che lo abbia dovuto lasciare, perché non tutti i giovani egiziani protagonisti della rivoluzione di Tahrir hanno scelto di lasciare il proprio paese. Nonostante l’altissimo rischio di essere arrestati, torturati, uccisi.…
Leggi tutto →
Luca Di Sciullo

Diario da Idomeni

  a cura di Piero Salabè La Grecia può sembrare lontana, ma le scene che lo scrittore e giornalista tedesco Florian Kessler descrive da Idomeni potrebbero ripetersi, in un tempo non lontano, alle frontiere italiane. La Germania, che generosamente annuncia di volere accogliere chi sta fuggendo da guerre e persecuzioni, delega la gestione dei flussi ad altri stati, impreparati.
Leggi tutto →
Carmelo Violi

Discorso sul Chisciotte

  traduzione di Angiolina Zucconi Dopo aver celebrato l’anniversario della morte di William Shakespeare ci sembra doveroso ricordare quello della morte di Miguel de Cervantes, un altro padre della parte migliore della nostra cultura. Antonio Machado tenne il breve discorso che segue, sinora inedito in Italia, a una Festa del Libro degli anni venti.
Leggi tutto →
Luca Di Sciullo

Spagna: movimenti e istituzioni

  Cinque anni fa, a metà maggio, un nuovo soggetto politico invadeva le piazze spagnole, facendosi strada nella coscienza delle popolazioni del mondo: si dichiaravano “indignati” per la sofferenza sociale prodotta dalla crisi, per le diseguaglianze frutto di un’economia al servizio dei poteri forti, per il disinteresse della politica al benessere delle persone.…
Leggi tutto →