N. 189 – Marzo

AperturaLO-STRANIERO-COPERTINA-189

  • Comprendere, sempre di Germaine Tillion incontro con Claude Goure

 

Persuasioni

  • La mutazione antropologica che viviamo di Piergiorgio Giacchè
  • Simone Weil, operaia di fabbrica di Francesco Ciafaloni
  • Il Papa e la Cina di Iacopo Scaramuzzi
  • Per una storia del jihad di Giuliano Battiston
  • Baghdad, la città della pace di Domenico Chirico
  • Il sionismo e l’identità ebraica di Corrado De Benedetti incontro con Alberto Fierro e Bruno Montesano
  • Una laurea italiana per Amos Oz di Gianni Turchetta
  • La sinistra italiana e Israele di Alessandro Leogrande

Arte e parte

  • Nove poesie di Srečko Kosovel
  • La lingua di Kosovel di Cristina Battocletti
  • Critica al nostro teatro compiaciuto di Edward Bond con una nota di Paolo Bertinetti
  • Lear 20 luglio 1970 di Edward Bond
  • Ritorno a Bond di Attilio Scarpellini
  • Il canto dei nuovi migranti di Franco Costabile
  • Il Louvre, arte e storia di Aleksandr Sokurov con M. Grosoli, D. Persico, D. Zonta
  • L’arte e il potere in “Francofonia” di Mauro Boarelli

 

 

Opere/Giorni

  • L’ultimo canto di David Bowie di Simone Caputo
  • Michéa: la sinistra e il capitale di Marco Gatto
  • Solmi, Adorno e “Minima moralia” di Simone Scala
  • Oppenheimer: altri genocidi di Livio Marchese
  • Scaldati… Maresco… Palermo… di Andrea Inzerillo
  • Mo Yan verso il noir di Silvia Calamandrei
    Cécile Coulon, che cos’è il reale di Sara Honegger
  • Ken Parker, la morte di un eroe di Goffredo Fofi
  • Ricordo di Nanni Salio di Enzo Ferrara

 

Letto, visto, ascoltato

Tzvetan Todorov, Alessio Cernicchiaro/ Roberto Bolaño, Urs Widmer, Ana Paula Maia/ Punta corsara/ Adam McKay, Todd Haynes, Atom Egoyan, Lorenzo Vigas, Quentin Tarantino

 

 

il racconto

  • La caccia e altri racconti di Tiziano Rossi
  • La lite di Augusto Tretti
  • La bambina di Giulia Caminito
  • Come Jadzka dovette rifarsi i denti di Mariusz Szczygiel
  • Viaggiatori, pescatori di Francesco Migliaccio

 

La copertina di questo numero è di Ivo Milazzo; le illustrazioni sono di Bruna Ximenes; i disegni in apertura di sezione sono di Oreste Zevola; il logo è di Mimmo Paladino.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Print this pageEmail this to someone
Nessun commento a questo articolo.

Lascia un commento