Maria Nadotti

B. Pucci

Donne: per cosa battersi

  “Lo straniero” chiude e a me viene chiesto, quasi in dirittura d’arrivo, di “scrivere una breve cosa anche fuori dai denti da rubricare sotto Donne, in cui osservi lo stato delle cose senza le abituali demagogie maschili o femminili”.
E allora parto da qui, da queste demagogie, che hanno disegnato, per me e per le donne con cui divido da anni pensieri e azioni, una sorta di rocciosa extraterritorialità.…
Leggi tutto →
Bestie di Cyop & Kaf

Emma Goldman, vita non accidentale di un’anarchica   

  Ci sono vite che esigono di essere raccontate, e vite che si dissolvono nella memoria di pochi. Le vite “biografabili” sono le cosiddette vite eccezionali, per grandezza, densità, mostruosità, o semplicemente perché non conformi alle regole della loro epoca. Evita Perón e Santa Teresa di Calcutta, al secolo Anjezë Gonxhe Bojaxhiu, ma anche Adolf Hitler e Pablo Escobar, re del narcotraffico colombiano.…
Leggi tutto →

America oggi: il teorema della paura

La cronaca di questi ultimi mesi è nota: Ferguson, Baltimora, New York, North Charleston, Cleveland. La dinamica è sempre la stessa: un poliziotto bianco spara a un nero inerme, talora di spalle, e lo uccide.
Eric Garner (43 anni, New York, 17 luglio 2014), Michael Brown (18 anni, Ferguson, 9 agosto 2014), Tamir Rice (12 anni, Cleveland, 22 novembre 2014), Walter Scott (50 anni, North Charleston, 4 aprile 2015), Freddie Gray (25 anni, Baltimore, 12 aprile 2015).…
Leggi tutto →